ESTploriamo assieme?

Se Trieste ha “una scontrosa grazia” (come nei versi del poeta triestino Umberto Saba), non ci sembra che il Friuli Venezia Giulia – quintessenza del nord est italiano – sia da meno, pur accogliendo nei suoi confini genti e ambienti  variegati e poco omologabili.

Valle del Tagliamento dalla Val Venzonassa (FOTO: S. Famiani - diritti riservati)
Valle del Tagliamento dalla Val Venzonassa (FOTO: S. Famiani – diritti riservati)

Da Sauris a Muggia, dal Lussari a Barbana, dal Timavo al Livenza, il Friuli Venezia Giulia, ci sembra – pure lui – un “ragazzaccio aspro e vorace” (sempre citando Saba), fascinoso e sornione, ben conscio del tesoro che custodisce.   

Portale a Slivia (foto: S. Famiani - diritti riservati)
Portale a Slivia (FOTO: S. Famiani – diritti riservati)

Con i piedi in ammollo nelle basse e tiepide acque dell’Adriatico – tra le lagune sabbiose di Grado e Marano e la costa rocciosa di Duino e Trieste – le caviglie graffiate dal ruvido Carso, schiaffeggiato dalle impetuose raffiche di Bora e temprato dalle aspre influenze illiriche, addolcito dalle morbide colline goriziane, ammaliato dal lento scorrere dei suoi fiumi, incantato dalle rapide delle sue forre o stregato dalle acque cristalline delle sue risorgive, avvolto dai rugginosi boschi delle prealpi, la testa tra le nuvole (che qui, a onor del vero, non mancano mai!) e i capelli nella neve delle cime più alte delle Giulie o delle Dolomiti Friulane,  il nostro Friuli Venezia Giulia non manca di biodiversità.

Falesie di Duino (foto: S. Famiani - diritti riservati)
Falesie di Duino (FOTO: S. Famiani – diritti riservati)

Tanta ricchezza di ambienti e paesaggi è tutelata  da due vasti parchi regionali, due riserve statali, un’area marina protetta statale, e un quindicina di riserve naturali regionali, una cinquantina di biotopi e decine di siti valutati a vario titolo meritevoli di tutela a livello comunitario.

Lago di Bordaglia (foto: S. Famiani - diritti riservati)
Lago di Bordaglia (FOTO: S. Famiani – diritti riservati)

Ma non solo: la Regione vanta alcuni siti tutelati a livello internazionali dall’UNESCO: le Dolomiti Friulane, uno dei nove sistemi dolomitici riconosciuti patrimonio dell’umanità, e due Riserve della Biosfera, facenti parte del programma MaB (Man and Biosphere) che valorizza gli ambiti dove Uomo e Natura vivono in armonia: sono la Biosfera di Miramare e la Biosfera delle Alpi Giulie Italiane, quest’ultima entrata proprio nel 2019 nel novero dei circa 700 siti della Biosfera riconosciuti in tutto il mondo.

Siete curiosi? ecco qualche pillola di biodiversità in questo bel video di Drone Reportage realizzato per PromoturismoFVG, l’ente regionale di promozione turistica.

Lago Pera (FOTO: S. Famiani - diritti riservati)
Lago Pera (FOTO: S. Famiani – diritti riservati)

Ma ecco alcune proposte selezionate e in fase di continuo aggiornamento:

Trieste, Carso e Costiera e Costiera triestina

Alpi e Prealpi

Slovenia

Per proposte su misura o maggiori informazioni su come organizzare un’uscita con noi, CONTATTATECI!

Lascia un commento